29 luglio 2007

• Flicker : Jewel Designer



Flicker è uno dei più bei siti fotografici del web.
Una miniera di talenti straordinari da tutto il mondo.

03 giugno 2007

• TJF : Preview tendenze gioielli 2009

Depero 1930


Dal 12 al 16 maggio si è svolta Vicenza Oro Spring, manifestazione internazionale dedicata al mondo della gioielleria , oreficeria, argenteria, orologeria e tecnologie orafe, ospitata dalla Fiera di Vicenza. Nelle vetrine abbiamo visto tutte le novità e le tendenze più cool della gioielleria italiana per l'estate 2007.
Nell'ambito della fiera martedì 15 si è tenuto il seminario di presentazione del TJF rivolto ai Produttori e ai Designer: Preview delle tendenze gioielli per il 2009.

Paola De Luca ha ripercorso i temi predominanti per il 2008 e ci ha guidati sulle anteprime per il 2009 con immaggini, concepts, notizie.

Post Virtuality è uno dei temi che continuerà per tutto il 2008-2009.

Virtuale ed emozionale insieme

Design e tecnologia

Alto design: non ciò che è di moda ma di stile

Il design come identità di prodotto

L'ispirazione verrà dalle avanguardie del primo '900

Il Futurismo
Leggerezza e materiali alternativi
Le forme emergenti saranno cilindri, sfere, poliedri, ellissi





Jean Arp

Biomorfismo verso il 2009

Jean Arp

Henry Moore

Oggetti del mare, scolpiti dall'acqua, plasmati dalla natura

ErgonomicoPulito

Lo sciogliersi delle forme (Dalì) (Kalvin Klain)

Bolle e molecole




Elsa Schiapparelli e Salvador Dalì 1937

Tendenze emergenti 2008-2009

Emerging trends

Misteri e Mitologia nell'era virtuale

Spiritualità surrealista (De Chirico)

Elsa Schiapparelli

Surreal Things: Surrealism and Design,Londra

Trasformazioni tra fetisch e macabro reinterpretato

Pulito, di design, vagamente sessuale

Ispirazione ad oggetti surreali

Max Ernest e la natura mostruosa

'Vertigo' dal futurismo al web

De Pero e Boccioni anni '20 e '30



Max Ernst 1940

Altri approfondimenti e spunti potrete trovarli in questo bellissimo articolo di Anna Battista dal titolo 'Se il surrealismo va di moda'

27 aprile 2007

• Luxury Design



Si è da poco conclusa presso La Triennale di Milano, la mostra Luxury Design, 'Neocodici del lusso & design del gioiello' a cura di Denis Santachiara, realizzata con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria e del Comune di Valenza.
La mostra, patrocinata dalla Regione Piemonte e dalla Provincia di Alessandria, illustra le tappe attraverso cui il gioiello valenzano si è evoluto.
La prima parte del percorso espositivo, denominata Back Up,è dedicata al prestigioso passato del distretto orafo Valenzano, sono presentati alcuni modelli di alta gioielleria, come le creazioni di Antonio Giè e il Bestiario di Rino Frascarolo.
La sezione intitolata Codici e neocodici costituisce il cuore della mostra e si concentra sull’attualità: artisti e creatori contemporanei si misurano sul terreno del gioiello di design con l’invenzione di nuovi codici dell’ornamento e la creazione di oggetti espressione di un neo-lusso di matrice high tech, a tema libero, da indossare: dai gioielli, al piercing, all’MP3. In esposizione le creazioni di Matalì Crasset, Kazuyo Komoda, Alberto Meda, Claudio Caramel, James Irvine, Nucleo Italia, Marco Ferreri, Marta Dell’Angelo, Tatiana Naoumenko, Loretta Baiocchi, Enrico Manfredi, realizzate da alcune tra le più prestigiose aziende orafe del valenzano: Teorie, Stilnovo, Milano, Antonio Ponticello, Vito Lapadula, Angelo Spinelli, Carlo Ricci, Emmeti, Dirce Repossi, Gilberto Cassola & C, Ferraris gioielli e Carlo Barberis.
La presenza alla Triennale in occasione dell’edizione 2007 del Salone del mobile rappresenta per il distretto orafo la prima partecipazione a una serie di iniziative organizzate in occasione di Torino 2008 World Design Capital che prevede anche la realizzazione di mostre itineranti nelle capitali del design del nord Europa.

04 febbraio 2007

• Gioielli straordinari



Jean Marc Garel ha prodotto in edizione limitata questi splendidi gioielli realizzati in oro bianco, brillanti e quarzo. E' il quarzo protagonista assoluto di queste creazioni. Sapientemente sfaccettato come se fosse rotto, emana una luminosità incandescente.
Io li trovo emozionanti!

06 dicembre 2006

• Le Tendenze Gioielli alla Fiera di Vicenza


IN ATTESA DI VICENZAORO WINTER

L’oreficeria e la gioielleria italiana più glamour e più di tendenza dà appuntamento ai propri estimatori dal 14 al 21 gennaio 2007 in occasione di Vicenzaoro Winter, la prima manifestazione orafa internazionale nel calendario della Fiera di Vicenza. Saranno perciò evidenziate e riunite tutte le tendenze “made in Italy” più “in” del momento.

Pietre importanti – Il caleidoscopio delle gemme sarà caratterizzato da pietre di grandi dimensioni, che, come luccicanti caramelle vestiranno le dita e il collo delle signore che nell’inverno 2006-07 avranno usato mises minimaliste e quasi austere. Spille, orecchini e anelli, quindi, esalteranno i volumi dei quarzi citrini, delle ametiste, dei crisoprasi e delle tormaline, con fogge e tagli vagamente vintage, in un richiamo romantico agli anni ’60 dei gioielli tanto appariscenti da sembrare quasi falsi.

Stile fiorito – La creatività e la fantasia della gioielleria italiana si esprime con freschezza giocando con le forme e i colori. Di qui le linee floreali, dove rose, margherite e fiori di fantasia diventano protagonisti di spille, pendenti e anelli, spesso tremblant –dove i petali dei fiori palpitano e vibrano come mossi dal vento. Questa tendenza, già apparsa timidamente in autunno, si riaffermerà fortemente nel prossimo anno con creazioni realizzate in pietre preziose o smalti, spesso rese ancor più importanti dalla presenza di brillanti a pavé.

Argento brunito – Catene a maglie molto grosse, lunghe e importanti sono protagoniste di un nuovo modo di concepire il gioiello d’argento. Le collane vengono portate a più giri, spesso di diversi colori che richiamano i colori della terra: dal bronzo, al grigio scuro fino al dorato antico, e dove spesso la classica grumetta si fa vistosa e appariscente per formare catene a più motivi. Motivi di intermezzo, le resine colorate, che nell’argento scuro risaltano come pietre preziose.

Catene lunghe – Non solo argento nel catename di moda nel prossimo inverno: l’importane che siano catene molto lunghe, da potare a più giri o come sostituto del bracciale. La novità sarà nell’applicazione di ciondoli in catene da sempre classiche e semplici, mentre i pendenti saranno molto ricercati e costruiti: a lastra battuta, smaltati, con intrecci e fili d’oro applicati o martellati. La tendenza più nuova sarà quella di proporre la collana e i ciondoli separatamente, in modo che ognuno possa comporsi il proprio gioiello come meglio preferisce.

Gioiello-do-it-yourself – Tendenza rafforzata dalla copiosa scelta di lacci, laccetti e girocolli in pelle, organza, seta, caucciù e silicone, che si portano girocollo o come bracciali, ai quali si appendono i ciondoli preferiti, magari anche un po’ d’annata, rispolverando stili e misure un po’ dimenticate: gli anni ’70 e ’80 si ripropongono così in questa veste, agevolando fantasia e creatività con l’uso dei colori e dei materiali, spesso pensati per essere abbinati al colore e al tipo d’abito indossato.

Anelli charms – La febbre dei ciondoli non si ferma a bracciali e a catene, ma contagia anche gli anelli che si riempiono di piccoli charms divertenti, pronti a suonare come sonaglietti ad ogni movimento di mano. I cuori, le stelle e i segni delle carte, i soggetti preferiti dagli orafi italiani che riportano il gioiello alla felice età dell’infanzia, riveduta e corretta per i kidults (adulti che giocano a fare i bambini) di tutto il mondo.

i contenuti sono di VicenzaOro

02 dicembre 2006

• Tendenze Gioielli 2008

A cura del TJF è stato pubblicato il nuovo Trendbook 2008 :una ricerca di mercato sui bisogni dei consumatori, una ricerca di tendenze per la progettazione di gioielleria .Sono identificati i concetti chiave e le tendenze più ’ hot’ dei gioielli sulla scena internazionale.


Modern Icons

Tendenza diffusa tra grandi gruppi demografici, da 18 a 55 anni.
Architetti, stilisti, progettisti, fotografi, direttori e anche individui indagano momenti, alberi genealogici, simbolismo e valori storici per provare a mantenere le nostre radici stabili e programmarci verso nuovi modelli.



Re-Cycle Culture

Gruppo demografico da 20 a 50 anni.
Il fenomeno influisce sull'intero pianeta e incorpora il riutilizzo degli oggetti e dei materiali, così come l’ assimilazione e l'integrazione di diversità culturali in mondo sempre più multi-etnico.



Biolosophy Evolution

Gruppo demografico da 25 a 65 anni.
La fusione delle due parole biologia e filosofia ci porta a una miscela di arte e scienza, un'esplorazione del micro e macro universo. Essa traccia una mappa , una struttura verso un equilibrio elusivo, verso la qualità della vita e il risveglio dei sensi smorzati dalla modernità.




Post-Virtuality

Un megatrend che abbraccia due gruppi demografici: generazione dai 15-25 anni e un gruppo adulto più sofisticato da 25-45 anni.
Post-Virtuality si ricollega con la scuola di pensiero del post-moderno come una reazione alla standarizzazione e alle regole del modernismo.
Le immagini e i contenuti sono di TJF